Home
STATUTO DELLA FONDAZIONE

Lo staturo della Fondazione è stato formalizzato con atto del Notaio Arturo Pasquale in data 23 marzo 2011 rep. n. 63898/14567 registrato ad Ischia il 07/04/2011 al n.481 serie 15, a seguito della trasformazione dell'IPAB "Dormitorio Iacono Avellino Conte" ai sensi dell'art. 16 del Dlgs 207/2001.

La Fondazione ha personalità di diritto privato ed è iscritta nel Registro delle Persone Giuridiche Private presso la Direzione Generale per le Politiche Sociali, Culturali, le pari Opportunità ed il Tempo Libero, al n. PGP 274. La stessa opera senza fini di lucro, con autonomia statutaria e gestionale e persegue scopi di utilità sociale.

Lo scopo della Fondazione è la tutela dei soggetti svantaggiati e tal fine la stessa svolge la propria attività nei settori della: assistenza sociale e socio-sanitaria; assistenza sanitaria; istruzione; beneficenza; formazione; ricerca scientifica.

La Fondazione per attuare il proprio scopo sociale può agire attraverso la gestione di servizi sociali in conformità alla normativa regionale e nazionale ed anche attraverso la partecipazione a cooperative sociali e/o ad enti aventi scopi affini ed analoghi al proprio.

SCARICA IL NUOVO STATUTO
VERBALE DI MODIFICA DELLO STATUTO.pdf
Scarica PDF
SCARICA IL VECCHIO STATUTO
vecchio-statuto.pdf
Scarica PDF
GLI ORGANI STATUTARI

 

 

 

  • Presidente
  • CDA
  • Assemblea
  • Nunzio Albanelli
  • Silvano Brandi
  • Mario Castigliola
  • Ciro Cenatiempo
  • Angelo D'Abundo
  • Michele D'Arco
  • Angela Ferrandino
  • Giancarlo Ferrandino
  • Andrea Giusto
  • Guerino Iacovella
  • Carlo Mancusi
  • Giorgio Padre Ascione
  • Antonio Attilio Pagano
  • Luigi Rusolo
  • Francesco Trani
  • Silvano Arcamone
  • Ferdinando Diacono Iacono
  • Antonio Fimiani
  • Raffaele Mazzella
  • Antonio Starace
  • Celestino Vuoso
I FONDATORI

SIG.RA MARIANNA MAZZELLA fu Bonaventura mise a disposizione della Conferenza di S. Vincenzo de' Paoli due vani con accessori, alla Via Champault, di sua proprietà, con testamento depositato presso il notaio Giuseppe d'Aveta di Serrara Fontana il 15/07/1909, che legò al Vescovo d'Ischia pro tempore, per uso ricovero dei poveri.

REV. CANONICO IACONO DON GENNARO offrì all'ospedaletto una rendita annua di lire 3.700, che viene somministrata dalla Diocesi d'Ischia, quale fiduciaria di Iacono.

SIG. AVELLINO FRANCESCO FU GIUSEPPE con testamento del 07/08/1913 modificato il 10/05/1920 depositato e pubblicato per gli atti del Notar Giuseppe D'Aveta di Serrara Fontana il 25/04/1923, testò il suo modesto patrimonio a favore dell'ospedaletto, con mandato al suo esecutore testamentario, Mons. Domenico Caruso, di promuovere l'erezione in ente morale.

COMM. CONTE FRANCESCO FU GIUSEPPE acquistò due vani attigui a quelli legati dalla sig.ra Marianna Mazzella, posti all'asta il 09/08/1928, pagando del proprio 9.450 lire. Inoltre offrì un'area di 1924 mq. con atto per Notar Mazzella Bonaventura del 12/08/1939, per la costruzione della nuova sede dell'ospedaletto ed altre elargizioni in denaro.

 

CONTATORE ACCESSI
22549
utenti
hanno visitato il sito
Privacy | Note legali | Area riservata - Powered by Dualtone | creative studio
@Copyright 2013 Fondazione Opera Pia Iacono Avellino Conte, Via Vincenzo Mirabella, 9 - 80077 Ischia (NA) - P.IVA 07405051215